Buone pratiche per i professionisti

Nonostante le normative di tutela previste dall’ordinamento italiano la condizione transgender si manifesta come particolarmente fragile in una serie di ambiti e settori. Per mirare al superamento dello stato di discriminazione e marginalità sociale che spesso le persone transgender vivono, è tuttavia possibile, anche a legislazione invariata, porre in essere azioni concrete in grado di condurre a un sensibile miglioramento della qualità di vita. Soltanto un'azione costante e sinergica dei molti attori pubblici e privati coinvolti può infatti condurre a un effettivo e duraturo cambiamento sociale, aumentando la consapevolezza circa una condizione realmente comprensibile soltanto da chi materialmente la attraversa. Per tale ragione, si è dato forma a una raccolta di azioni concrete e pratiche, corredata da raccomandazioni su quanto sia possibile porre in essere, così da supportare quanti intendano intraprendere la via di riconoscimento della pienezza di diritti e libertà per le persone transgender e facilitare percorsi di inclusione.

Il lavoro è organizzato per ambito di operatività e dunque per potenziali destinatari, così da essere di agile consultazione:

  1. Ambito scolastico - educativo
  2. Ambito socio - sanitario
  3. Ambito della comunicazione e informazione
  4. Ambito lavorativo (impiego, occupazione, formazione professionale)
  5. Ambito sindacale
  6. Ambito giuridico - legale
  7. Ambito detenzione e privazione della libertà personale (disabilitià, immigrazione, sicurezza)
  8. Ambito istituzionale
Glossario

Glossario

Una raccolta dei termini più usati relativi all'identità di genere spiegati in maniera semplice.

Scopri quali

Partner

UNAR
Unione Europea
PON
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Infotrans è un progetto finanziato nell'ambito del PON Inclusione con il contributo del Fondo Sociale Europeo 2014-2020