Buone pratiche per i professionisti

Docenti e personale non docente degli istituti scolastici, pubblici e privati, di ogni ordine e grado (ivi incluse le istituzioni universitarie), educatori.

L’ambito scolastico e socio-educativo rappresenta un settore profondamente problematico per le persone transgender. Si tratta infatti di una comunità spesso organizzata sulla base di una suddivisione di genere (si pensi alle attività quali l’educazione fisica), nella quale le persone in transizione si ritrovano spesso a vivere una marginalità significativa, potendo difficilmente “nascondere” la propria condizione nella quotidianità che si vive con la comunità scolastica. Ciò porta le persone transgender ad allontanarsi dai contesti scolastici e ad abbandonare le attività di studio e formative, così compromettendo la costruzione di percorsi lavorativi e professionali. Rimuovere le barriere che, talvolta invisibili, si frappongono alla pienezza dell’accesso al diritto all’istruzione, costituzionalmente presidiato, rappresenta dunque una priorità nella inversione dello status quo che vede spesso le persone transgender vivere una marginalità anche di natura culturale. Duplice dunque l’obiettivo di raccomandazioni e buone pratiche nel contesto socio-educativo, da un lato volte alla rimozione delle barriere per garantire l’accesso all’istruzione, dall’altro pensate in chiave di creazione di una comunità più accogliente delle diversità e più consapevole della condizione di quanti vivano uno slittamento fra corpo e psiche.

  • Consentire l’utilizzo del nome di elezione per chi è in transizione, nelle attività scolastiche interne, così da evitare imbarazzo e la necessità di dover continuamente esporre una vicenda certamente complessa.
  • Nell’ambito di percorsi universitari, prevedere la possibilità per chi è in transizione di ottenere un tesserino identificativo riportante il nome di elezione, così da evitare imbarazzo e la necessità di dover continuamente esporre la propria condizione, durante le attività didattiche e amministrative.
  • Realizzare percorsi formativi rivolti agli studenti, al corpo docente e al personale non docente; la conoscenza della condizione transgender rappresenta infatti il necessario passaggio per infrangere l’invisibilità che spesso la circonda e per contrastare stereotipi e pregiudizi.
Glossario

Glossario

Una raccolta dei termini più usati relativi all'identità di genere spiegati in maniera semplice.

Scopri quali

Partner

UNAR
Unione Europea
PON
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Infotrans è un progetto finanziato nell'ambito del PON Inclusione con il contributo del Fondo Sociale Europeo 2014-2020